EQUILIBRIUM

Photos and text ©Valerio Bellone
Year – 2014

A solitary walking trip into Erg Chebbi, one of Morocco’s two Saharan ergs – large seas of dunes formed by wind-blown sand.

“In its outer edges, its soft and warm waves of sand, are an invitation to abandon all certainty. Once the fears are hidden, appears a boost to the exploration of the unknown, beyond the threshold of already known.
After having crossed a multitude of sandy waves, arise blindness, dehydration and pain. Fears come back. Behind there was life. Beyond another wave of sand, there is only uncertainty.
In this equilibrium, standing on the boundary line, with the destroyed ego, life flows in that tiny and fragile mortal body.
Finally, the fullness in the emptiness.”

Fotografie e testo introduttivo ©Valerio Bellone
Anno – 2014

Un viaggio a piedi in solitaria all’interno di Erg Chebbi, un grande gruppo di dune Sahariane (deserto del Sahara) del Marocco formate dalla sabbia trasportata dal vento.

“Ai suoi margini esterni, le sue morbide e calde onde di sabbia sono un invito ad abbandonare ogni certezza. Nascoste le paure, una spinta all’esplorazione dell’ignoto, oltre la soglia del conosciuto, si fa sentire.
Dopo aver solcato una moltitudine di onde sabbiose, sopraggiungono accecamento, disidratazione e dolore. Le paure si ripresentano. Alle spalle c’era la vita. Oltre l’ennesima onda di sabbia, l’incertezza.
In bilico, stando sulla linea di confine, con l’ego annientato, la vita scorre in quel minuscolo e fragile corpo mortale.
Finalmente la pienezza nel vuoto.”

  • :