VALERIO BELLONE
Lights and shadows

Gallura

On this webpage you can see only a preview of the work. If you want to have more informations and see all the photos of this collection, for exhibitions of my work or other, please contact me.

You can buy these fine art prints on my shop online

“Everything you can imagine, nature has already created”
Albert Einstein

From the Erg Chebbi dunes in Morocco, to the Australian Great Barrier Reef, during my travels the nature gave me repeatedly demonstrated its energy that can manifest itself in stunning ways, in a sort of hymn to life.
In the North West of Sardinia, in Gallura region, I found again that kind of energy in the shapes of the natural sculptures that range from abstract to anthropomorphic. A show of lights and shadows that enhance the granite forms modelled by time.

GEOLOGY OF GALLURA
The geology of the Gallura is entirely related to the emplacement of the Corsica-Sardinian batholiths and thefore to the late events of Hercynian orogeny, wich occured between 480 and 250 milion of years ago.
This orogeny comes from the collision of two ancient continents, Gondwana in the South East and Laurussia in the North West. The impact of these two continents and theis constituent micro-plates revealed the typical intrusive rock which is a fundamental part of the Corsica-Sardinia Batholith: the granite.

GRANITE
Granite is an igneous rock, with a highly silica content formed from a solidified fluid state, the magma. Intrusive or lutonic rocks originate when magma slowly cools inside the Earth’s crust; while volcanic or effusive rocks originate when lava cools on the surface, losing some volatile components.
Graniet belongs to the intrusive rocks, characterized by the presence of various minerals that, according to their quantity, determine the different classes of granite, also distinguished by the granule sizes and the specific relationships between them.

THE ROCK FORMATIONS
The erosive action of wheather phenomena acts in a selective way. In fact, this phenomena not only act differently on different types of rocks, but also on various parts of the same rock, according to its major or minor resistance to weather conditions, thus giving the scenery a great variety of different, fascinating details and having determinated the formation of these natural monuments.
During different geological eras, granite has been attacked by weather phenomena, mainly marine spray and wind, but also by ice of quaternary glaciation, thus being shaped into two forms of primarily evidence: tafoni and rounded rocks.
The tafoni which are formed in the open air by the dynamic action of the wind combined to that of the chemical corrosion. Warm wind bores into rock pores, thus accellerating the evaporation of salty water anda causing the deposit of salt crystal which expand exerting a pressure on the rock and causing its decay. These phenomenon are called honeycomb or alveolar weathering.
With time the hollow grow upward thus causing the exfoliation of the vault.
Tafoni can appear in the form of small holes or wide cavities also called exfoliation niches.


Testo in italiano

In questa pagina puoi vedere solo un’anteprima del lavoro. Se vuoi avere altre informazioni e vedere tutte le fotografie di questa collezione, per esposizioni del mio lavoro o altro, contattami.

Puoi acquistare queste stampe d’arte nel mio negozio online

Fotografie dedicate a Pinuccio Sciola, una creatura che ci ha fatto sentire il leggero respiro della roccia.

“Ogni cosa che puoi immaginare, la natura l’ha già creata”
Albert Einstein

Dalle dune dell’Erg Chebbi marocchino, alla Grande Barriera Corallina australiana, durante i miei viaggi la natura mi ha dato più volte prova della sua energia capace di manifestarsi in modi sbalorditivi in una sorta di inno alla vita.
Nella Sardegna nord-orientale, in Gallura, ho trovato nuovamente quell’energia generatrice prendere forma attraverso delle sculture naturali dalle sagome che variano da astratte ad antropomorfe. Uno spettacolo fatto di luci e ombre che amplificano il gioco delle forme granitiche modellate dal tempo.

GEOLOGIA DELLA GALLURA
La geologia della Gallura é interamente legata alla messa in posto del batolite sardo-corso (enormi strutture costituite da rocce ignee intrusive) e quindi alle vicende tardive dell’orogenesi ercinica, ovvero il processo che ha contribuito alla formazione delle montagne europee in seguito alla collisione continentale, avvenuta nel tardo Paleozoico, tra l’Euramerica (o Laurussia) e il Gondwana che diede origine al supercontinente Pangea.
Questo processo orogenetico è avvenuto tra il Carbonifero (480 milioni di anni fa) ed il Permiano (250 milioni di anni fa).
L’impatto tra questi due continenti e le loro micro-placche costituenti ha fatto emergere la tipica roccia intrusiva che é parte fondamentale del batolite sardo-corso: il granito.

IL GRANITO
Il granito è una delle rocce più abbondanti sulla superficie terrestre; si tratta di una roccia ignea intrusiva felsica, con grana che va da media a grossolana e occasionalmente può presentare mega-cristalli. Il suo nome deriva dal latino granum (a grani), con chiaro riferimento alla sua struttura olocristallina.
Si genera per solidificazione di una massa fusa, il magma, a prevalente composizione silicatica. Quando il magma si raffredda lentamente all’interno della crosta terrestre, si originano le rocce intrusive o plutoniche; al contrario, se il raffreddamento avviene in superficie, sotto forma di lava, con perdita dei componenti volatili, si originano le rocce effusive o vulcaniche. Il granito appartiene alla prima categoria di rocce (intrusive), caratterizzate dalla presenza di determinati minerali che, in base alla loro abbondanza, determinano le diverse classi di granito, contraddistinte anche dalla dimensione dei granuli e dei rapporti specifici tra questi.

LE FORMAZIONI ROCCIOSE
Nella loro azione erosiva, gli agenti atmosferici agiscono sempre in maniera selettiva e differenziata. Essi operano cioè in modo diverso non solo sulle diverse rocce, ma anche nelle varie parti di roccia stessa, a seconda della sua maggiore o minore resistenza e delle differenti condizioni climatiche. Questo conferisce al paesaggio della Gallura un’architettura di grande spettacolarità e suggestione.
Il granito aggredito nei tempi geologici dagli agenti atmosferici, in prevalenza spray marino e vento, ma anche dal ghiaccio delle glaciazioni quaternarie, ha assunto due forme di primaria evidenza: i tafoni e le rocce arrotondate.
Queste si formano all’aria aperta per l’azione dinamica del vento e dell’acqua combinata con quella della corrosione chimica. Nel caso dei tafoni il vento caldo penetra in una nicchia di disfacimento della roccia accelerando l’evaporazione dell’acqua salata e provocando il deposito di cristalli di cloruro di sodio, questi, aumentando di volume, disgregano la roccia.
Tali nicchie col tempo si ingrandiscono verso l’alto per la progressiva desquamazione della volta. I tafoni possono avere l’aspetto di piccoli fori o di ampie cavità, chiamate anche nicchie di disfacimento.

Year
2015
Location
Sardinia (Italy)
Photography
© Valerio Bellone

2019, © Valerio Bellone All Rights Reserved Right button is disabled. Download images is prohibited.